Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Boom delle pensioni nel 2015. +72,8% quelle di anzianità

1,1 milioni, sono le pensioni liquidate nel 2015

+72,8%, è l’aumento delle pensioni di anzianità nel 2015 rispetto all’anno precedente

-1,7%, è il calo delle pensioni di vecchiaia

Secondo i dati Inps, nel 2015 vi sarebbe stato in Italia un balzo delle pensioni di anzianità. Il dato rivela un +72,87% rispetto al 2014 per un numero di 219.539 nuovi assegni pensionistici dovuti in buona parte ai pensionamenti anticipati e a quelli degli esodati salvaguardati.

D’altra parte, i requisisti introdotti dalla riforma del 2011 hanno sicuramente inciso sulla diminuzione delle pensioni di vecchiaia scese nel 2015 a 90.849 contro le 92.429 del 2014.

In totale, l’Inps ha liquidatopiù di 1,1 milioni di pensioni, di cui il 51% erano di tipo assistenziale.

L’età media dei pensionati è cresciuta a 73,6 anni l’anno scorso, con una differenza di 4,5 anni tra uomini e donne. E in aumento è anche l’età media alla decorrenza del pensionamento, che passa per la pensione di vecchiaia dai 62,9 del 2010 ai 65,4 anni dei primi due mesi del 2016 e, per le pensioni di anzianità, da 59,1 anni a 60,6 nello stesso periodo.

 

Tratto da Il Sole 24 ORE del 31/03/2016, pagina 12