Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Scopri dove è più regolare (e frequente) il lavoro irregolare

 L’Istat stima in 3,7 milioni i lavoratori irregolari, di cui 2,6 occupati come dipendenti. Si tratta, in altri termini, del 15,6% dei lavoratori a tempo pieno. Nel 2016 gli irregolari sono calati leggermente rispetto all’anno precedente, ma in passato essi erano aumentati in misura maggiore.

Tutto sommato, mostrano i numeri dell’istituto, “tra il 2013 e il 2016 il ricorso al lavoro non regolare da parte del sistema economico è aumentato (+6%) in misura maggiore rispetto a quello regolare (+1,5%). L’effetto combinato delle due tendenze ha determinato nel quadriennio una crescita del tasso di irregolarità del sistema economico dal 15,0% al 15,6%”.

Il ricorso al lavoro irregolare è più frequente nei servizi alle persone, nonché – pur se con intensità molto minore – nell’agricoltura, oppure nei servizi di alloggio e ristorazione e nelle costruzioni.

L’economia illegale risulta in crescita nel 2016 soprattutto a causa degli stupefacenti, i cui prezzi – ma non le quantità totali acquistate – secondo l’istituto sono cresciuti; per arrivare a un totale di spesa di 15,3 miliardi.

Molto minore, d’altra parte, la spesa per altre attività la prostituzione o le sigarette di contrabbando, anche comunque nel primo caso i consumi raggiungono i quattro miliardi di euro annui.

Ultimi commenti
  • Guido |

    E mettile due virgole ogni tanto. Non fanno male

  • Nunzia |

    Tutto questo e una conseguenza dovuta al fatto che si e creato un sistema sbagliato chi doveva dare direttive non solo etiche ma costruttive e creare percorsi giusti ha accantonato perchein fondo appartengono a classi sociali privileggiate in breve l equiparazione sociale nel mondo del lavoro non esiste perche una volta c era l industria che riusciva ad assorbire coloro che erano rimasti indietro oggi si pensa che devi essere promotore di te stesso investendo le tue capacita e non solo quelle senza spiegare che il mercato chiede solo quel minimo di servizio corrispondendoin maniera nonadeguata a quello che si dovrebbe ottenere la soddisfazione di poter continuare a impegnarsi riuscendo a ricevere il giusto in piu se si vorrebbe scegliere di continuare a lavorare come dipendente ci sono realta che non sono per niente accettabili ma per lavorare uno si abitua a quste realta il problema e che l italia e malata ed e questo il motivo per cui molte persone scappano non ce la possibilita di riuscire a costruire i propi desideri ce la logica di mercato che soffoca la qualita e infine ce una crisi che ci soffoca e ci fa andare solo in un senso allora ci sono queste scappatoie diciamo cosi che non solo sono illegali ma peggioancora vengonk intesi come soluzione ai problemi senza far capire che poi prima o dopo i nodi vengono al pettine magari si fanno cose che poi possono segnare il futuro di una famiglia si dovrebbe almeno cercare di credere che il crimine si deve pagare in piu ricominciare dai nostri figli a insegnare che la vita la si deve amare e nei peggiori dei casi che si deve cambiare ambiente per non sentirsi inutili

Suggeriti