Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
infodata del lunedì

Riscatto della laurea: ecco il calcolatore per fare il test di convenienza

Articolo aggiornato il 6 febbraio 2020

Il decreto legge 4/2019 (convertito dalla legge 26/2019) introduce la possibilità di un riscatto agevolato. È possibile riscattare i seguenti titoli: diploma universitario (2-3 anni di durata), la laurea triennale, quadriennale o a ciclo unico, il diploma di specializzazione post-laurea, nonché il dottorato di ricerca (se si sono versati i contributi alla gestione separata Inps). Si sottolinea inoltre che è possibile chiedere il riscatto anche di periodi parziali, più brevi rispetto alla durata legale del proprio corso di studio. Per fare il test di convenienza basta inserire il numero di anni da riscattare e il reddito annuo: saranno così calcolati i costi del riscatto ordinario e di quello agevolato.

 

Ultimi commenti
  • PIERO DI SALVO |

    Premetto che ho 48 anni e sono una lavoratrice subordinata con versamenti INPS dal 01/02/1999 e tuttora lavoro in azienda privata. In precedenza ho maturato 14 mesi di contributi con versamento nella gestione separata in qualità di lavoratrice autonoma. Fatta questa premessa, il mio quesito riguarda la possibilità di andare in pensione prima, previo riscatto dei quattro anni di corso di laurea. In particolare, mi interessa avere una indicazione in merito agli anni di anticipo con i quali potrei maturare i requisiti contributivi utili al diritto per la pensione anticipata. Con l’occasione, vi chiedevo se, utilizzando l’istituto del cumulo dei periodi di lavoro autonomo nella Gestione Separata, si matura l’anzianità ai fini pensionistici con riferimento alla pensione anticipata per i periodi lavorati in tale sistema

  • Tofanelli Alberto |

    Sono uno specialista ambulatoriale, per cui la mia cassa previdenziale e’ ENPAM. Volevo sapere se avendo lavorato per 8 mesi come dipendente pubblico nel 1992 e quindi avendo versato contributi all’INPS posso accedere al riscatto agevolato degli anni di laurea.

  • Franco Bernuzzi |

    Ho cercato di documentarmi per il riscatto degli anni di laurea con ordinario o agevolato e credo di aver capito qualcosa. L’unica cosa che non mi è chiara è se i contributi versati per il riscatto ordinario, saranno utili per il calcolo della pensione nella quota retributiva. Se è così credo che non mi convenga fare il riscatto agevolato, meno oneroso si per riscattare gli anni di laurea ma con diminuzione sensibile poi della mia pensione. Mentre se comunque saranno utili nella quota contributiva, non lo so se forse conviene il riscatto agevolato o cambia poco.

  • Giampietro |

    Laureato nel luglio del 1990, ho iniziato a lavorare nel marzo del 1991: conviene il riscatto? E come faccio a calcolare quanto ci perdo passando dal misto al contributivo dal 1991 al 1995?

  • laura mion |

    posso riscattare in modo agevolato la laura universitaria di diploma dal 1983 al 1985 per 2 anni ?
    e quali le penalizzazioni in % sulla pensione?

Suggeriti