Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Una birra in compagnia? Impossibile per un europeo su otto

Una birra con gli amici? Una sera a cena fuori con la famiglia? Impossibile per un europeo su otto. Sì, il 13% dei cittadini del Vecchio Continente non può permettersi nemmeno una sera fuori al mese per ragioni economiche. Una percentuale che si acuisce per chi ha tra i 25 ed i 64 anni.

 

A renderlo noto è Eurostat, istituto europeo di statistica che nei giorni scorsi ha diffuso un rapporto che fotografa una delle modalità in cui si dispiega la crisi economica. Certamente non la più grave, ma comunque significativa delle difficoltà che ancora vivono i cittadini europei.

 

Come detto, in media il 13% degli abitanti del continente non può permettersi una sera fuori con gli amici. Un dato che si acuisce nell’Est europeo, con Ungheria e Romania dove la percentuale supera il 35% e raggiunge il 30% in Bulgaria. Ma è decisamente sopra la media anche in uno dei Paesi più colpiti dalla crisi economica come la Grecia, dove un ateniese su cinque non ha i soldi per trascorrere una serata al ristorante.

Situazione che si ribalta in Scandinavia: in Svezia il problema riguarda appena lo 0,8% della popolazione, in Finlandia l’1,5, in Norvegia il 3,3%. E l’Italia? nel nostro Paese la situazione è appena peggiore della media europea, con un 13,7% della popolazione che deve rinunciare ad uscire. Piccola “consolazione”: in Germania le cose vanno peggio. Il 14,3% dei concittadini di Angela Merkel, infatti, non può permettersi nemmeno una serata in birreria. La situazione complessiva è riassunta nella mappa, dove il colore tendente al rosso indica un dato superiore alla media europea, mentre vira al blu se è inferiore.

 

 

 

Con il filtro in alto a destra è possibile scegliere di concentrarsi su una specifica classe di età. Mentre la seconda parte del grafico permette un raffronto tra queste ultime all’interno di uno stesso Paese, con i colori che si comportano allo stesso modo di come avviene nella mappa. Ed è proprio concentrandosi sul dato relativo alle età che emerge un ulteriore aspetto interessante.

 

Sì, perché sono le persone tra i 25 ed i 64 anni, quelle cioè che vivono o dovrebbero vivere grazie ad uno stipendio, a rinunciare alle serate fuori con una percentuale superiore alla media. Mentre gli under 25, che teoricamente stanno terminando gli studi o si affacciano sul mondo del lavoro, e gli over 65, molto probabilmente pensionati, devono rinunciare alla cena al ristorante in misura inferiore.

 

Nello specifico, a livello europeo il dato per chi ha tra i 25 ed i 64 anni è del 13,7%, di poco superiore alla media complessiva. Mentre è rispettivamente dell’11 e dell’11,2% per under 25 ed over 65. In Italia si sale al 15% per chi è in età da lavoro, quindi due punti in più della media europea. Mentre si scende al 12,4% tra i più anziani e addirittura al 9,1% tra i più giovani. Che faticheranno a trovare lavoro, ma non rinunciano ad una serata fuori con gli amici.