Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Accordo Opec sui tagli: il Brent vola oltre i 57 dollari al barile

L’accordo per tagliare la produzione di petrolio ha convinto il mercato. Nella prima seduta dopo l’annuncio dell’azione congiunta tra Paesi Opec e non, le quotazioni del barile hanno preso il volo: durante le contrattazioni in Asia il Brent è arrivato a guadagnare il 6,5%, toccando 57,89 dollari. Il riferimento di prezzo europeo ha concluso a 55.69$ (+2.5%) e l’americano Wti a 52,83$ (+2,6%).

L’intesa raggiunta è significativa: l’Opec, la Russia e altri dieci produttori esterni al gruppo si sono impegnati a togliere dal mercato quasi 1,8 milioni di barili al giorno nel primo semestre 2017. Le scorte di greggio accumulate potrebbero essere smaltite così al ritmo di circa 760 mbg.

Il dubbio sulla riuscita del piano resta legittimo. L’Opec non brilla certo per disciplina: si stima che nei 17 tagli di produzione annunciati dal 1982 le quote sono state rispettate solo per il 60%.

Articolo sul Sole 24 Ore del 13 dicembre a pagina 10