Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
tecnologia

Smartwatch, arriva Samsung Gear S3: ecco cosa c’è dentro

È il giorno di Samsung Gear S3. L’ultimo smartwatch della casa coreana arriva oggi sul mercato italiano trascinandosi dietro speranze e perplessità. Queste ultime sono tutte legate al mercato degli orologi smart. I numeri sono impietosi: nel terzo trimestre 2016 sono stati consegnati 2,7 milioni di smartwatch contro i 5,6 milioni del terzo trimestre 2015. Eppure, secondo gli analisti, è ipotizzabile una ripresa. A tirare la volata potrebbe essere proprio il Gear S3, grazie al quale Samsung pare aver trovato il giusto compromesso fra innovazione, usabilità ed eleganza.

Questa infografica ci racconta cosa c’è dentro:

Il design
Samsung Gear S3 arriva sul mercato in due versioni, la Classic e la Frontier, e con una vasta varietà di cinturini. Le abbiamo provate entrambe, e la differenza è soprattutto un fatto estetico. Frontier ha uno stile più ruvido e aggressivo, mentre il Classic è più elegante. Materiali e forme sono azzeccate, e si vede la mano del designer svizzero Yvan Arpa. L’unica perplessità riguarda la grandezza del quadrante: si tratta di un orologio grande, che soprattutto su un polso femminile potrebbe sembrare eccessivo. L’attenuante, però, c’è tutta: è uno smartwatch, e un display più piccolo potrebbe limitarne l’usabilità.

Il display che non si spegne mai

Più grande del suo predecessore (il Gear S2), su questo S3 il display è da 1.3 pollici (46 millimetri il diametro). Si tratta di un super Amoled con risoluzione 360 per 360 pixel, che offre una densità di 278 ppi. A protezione dello schermo, un vetro Corning Gorilla Glass SR+. Molto bella l’opzione “ora sempre attiva”, che consente di lasciare il display con un minimo di luminosità sempre attiva che consente di visualizzare l’ora senza dover muovere il polso come succede con tutti gli altri smartwatch sul mercato.

L’hardware

Il processore di questo Gear S3 è un dual core Exynos a 1 GHz, con 768 MB di RAM e 4 GB di memoria flash. È presente la connettività WiFi e quella Bluetooth. Nella versione Frontier è presente anche il modulo LTE/3G (ma non nella versione italiana). Il vero punto di forza è – finalmente – il GPS integrato, che fa di questo smartwatch un fedele alleato in ambito fitness. Sono presenti, inoltre, molti altri sensori: dall’accelerometro al giroscopio, fino al barometro e al cardiofrequenzimetro.

Il sistema operativo

Il sistema operativo del Samsung Gear S3 è il Tizen Based Wearable Platform 2.3.2, ovviamente compatibile con Android 4.4 e successive (basta scaricare l’App Samsung Gear sul Play Store per connettere lo smartwatch a quasi ogni tipo di smartphone Android).

La batteria

La batteria è generosa: 380 mAh. Sulla carta, garantisce un’autonomia che va dai 3 e 4 giorni. Ma solo in in modalità “watch only”. Durante il test (un allenamento compreso), la batteria del nostro Gear S3 è durata due giorni.

Usabilità

La generosità del display e la ghiera girevole consentono un’usabilità molto semplice e precisa. Dal Gear S3 è possibile rispondere ed effettuare chiamate, mandare e riceve sms ed email. Inoltre, il device è impermeabile. Quindi: poca paura quando ci si lava le mani. La connessione con l’App S Health non ci ha convinto del tutto. È utile per tenere traccia degli allenamenti, ma suggeriamo l’utilizzo di App più specifiche.