Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Deflazione, l’indice dei prezzi segna -0,4%

-0,4%, è l’indice dei prezzi al consumo in aprile

-4,7%, è il calo dei prezzi degli energetici regolamentati nel mese di aprile

+1,3, è l’aumento dei prezzi nel settore dell’istruzione, quello con l’aumento più importante

Il calo dei prezzi continua ad accentuarsi. Secondo le stime dell’Istat, l’indice dei prezzi al consumo in aprile registra una variazione nulla su base mensile e una diminuzione su base annua dello 0,4% (a marzo era -0,2%). Se si considera invece il carrello della spesa (prodotti alimentari e per la cura della casa e della persona) l’indice è del -0,2%.

Questa flessione tendenziale va attribuita soprattutto al tonfo dei prezzi degli energetici regolamentati (-4,7%, a marzo segnavano -2,7%) al quale si unisce il calo del gas naturale (-6,7%) e dell’energia elettrica (-1,9%). Per i singoli settori di spesa invece vanno evidenziati l’aumento dell’1,3% ad aprile 2015 (su base annua) dell’istruzione e il calo di 2,9 punti percentuali dei trasporti.

Tratto da Il Sole 24 ORE del 30/04/2016, pagina 2