Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Export in calo. A marzo -5,2% sui mercati extra-Ue

2,3 miliardi di euro, sono gli incassi persi dall’export italiano nei primi tre mesi del 2016

-5,2%, è il calo dell’export italiano a marzo 2016 rispetto allo stesso mese del 2015

-28,2%, è la perdita di export verso i Paesi Mercosur

Il rallentamento generalizzato del commercio mondiale e la crisi dei Brics si fa sentire anche in Italia, dove le esportazioni per i Paesi extra-europei si sono ridotte a marzo per il terzo mese consecutivo (incassi ridotti di 2,3 miliardi). Il calo di marzo, su base annua, è del 5,2% (peggior risultato dal 2009) con una diminuzione che riguarda tutte le tipologie di beni, soprattutto l’energia (-42,6% per i prodotti riesportati).

Positiva la ripresa di Stati Uniti (+11,3%) e Giappone (+9,5%), ma anche il dato relativo alla Russia, seppur ancora negativo (-0,9%),  può essere letto come una lenta ripresa dei flussi commerciali verso Mosca.

Negativi i cali a doppia cifra della Turchia (-11%), dei Paesi Opec (-21,6%) e dell’area Mercosur (-28,2%, influenzati dalla recessione del Brasile).

Tratto da Il Sole 24 ORE del 27/04/2016, pagina 9