Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Investimenti esteri. Italia poco attrattiva, 47,8 punti su 100

47,8, su una scala da 0 a 100 è il punteggio dell’Italia per attrattività percepita dagli investitori esteri

8,15, è il punteggio dell’America (scala 0-10) per attrattività in un’ottica di medio-lungo periodo

74%, è la percentuale di investitori esteri che ritengono necessari interventi burocratici e normativi nel nostro Paese per aumentarne l’appeal

L’Italia è un Paese molto attrattivo a livello turistico ma risulta esserlo decisamente meno quando si parla di investimenti. Secondo l’index Aibe-Censis 2016, l’Italia, su una scala da 0 a 100, avrebbe un’attrattività di 47,8 punti (nel 2014 il punteggio era 33,2). Su una scala da 0 a 10 incentrata sull’intenzione di investire sul medio-lungo periodo il nostro Paese segna invece 5,72 punti, surclassata da Spagna (5,85) e India (5,87) fino ad arrivare al top della classifica con l’America (8,15).

Ma perché l’Italia risulta essere poco attrattiva? Le preoccupazioni principali per gli investitori esteri riguardano la Pa e l’inefficienza sistemica del Paese; il 74% di questi investitori ritiene infatti che il Paese dovrebbe impegnarsi per migliorare la situazione normativa e burocratica.

Tratto da Il Sole 24 ORE del 05/04/2016, pagina 11