Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
tecnologia

Agritech in crescita in Italia. Negli Usa investimenti per 4,6 miliardi di dollari

4,6 miliardi di dollari, è quanto è stato investito in startup dell’agritech negli Usa nel 2015

526, sono le operazioni di investimento effettuate nel 2015 negli States

20, sono le startup italiane che si occupano di nuove tecnologie applicate all’agricoltura

L’agritech è quel settore che applica la tecnologia più innovativa (robotica, biotecnologie, energie pulite) all’agricoltura.

Fenomeno ancora irrisorio in Italia (appena 20 le realtà individuate), negli Stati Uniti le agritech startup sono circa 350 e nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti per 4,6 miliardi di dollari divisi in 526 accordi.

In Italia, dove il settore del food prospera, il numero di imprese attive nell’agritech risulta ancora basso anche per via di un problema di semantica: ci sono molte imprese che si occupano di innovazione applicata all’agricoltura, ma non si definiscono “agricole” e pertanto non figurano nel censimento.

Tra le startup più affermate: Horta (spin off dell’Università Cattolica che ha ricavi da 1,5 milioni di euro), Agroils Technology (startup fiorentina che ha ottenuto finanziamenti per 900mila euro) e AeroDron (startup emiliana che aveva archiviato il solo 2014 con 400mila euro di investimenti).

Tratto da Il Sole 24 ORE del 01/03/2016, pagina 31