Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cronaca

Logistica, l’Italia cede traffico merci via mare e su gomma

«Per via delle inefficienze logistiche perdiamo circa il 2% di Pil, pari a 34 miliardi di euro l’anno» avverte Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio. Carenza di infrastrutture per il trasporto di merci e persone stanno allontanando l’Italia dagli scambi internazionali, a vantaggio dei Paesi dell’Est Europa.

In Italia il volume di merci trasportare distrutto durante le fasi recessive non viene recuperato durante quelle espansive, dal momento che, a fronte di un aumento di circa lo 0.9% nel primo periodo, si ha (con una riduzione del Pil dell’1%) un calo del 3.5%.

Particolarmente negativo il bilancio del trasporto su gomma (-37%). Un po’ meglio, ma sempre in negativo, il risultato degli scambi via mare (-10.3). Positivo solo il ferroviario con un aumento di 7.6 punti percentuali. Peggio dell’Italia fa solo la Grecia: -46.2% per i mezzi a rotaia e -3.2% per l’autotrasporto.

 

Articolo pubblicato sul Sole 24 Ore del 25 ottobre 2016 a pagina 13