Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cronaca

Occupazione: quali saranno i titoli di laurea più richiesti nel 2020? Boom per i laureati in economia, 35mila unità richieste

2,5 milioni, sono i lavoratori stimati che risponderanno al fabbisogno lavorativo italiano nel 2020

41%, è la quota ipotizzata, su 100 nuovi ingressi, di lavoratori “molto qualificati” richiesti nel 2020

35mila, sono i laureati in economica e statistica che dovrebbero essere richiesti dal mercato del lavoro nel 2020

Nel prossimo futuro, il mercato del lavoro italiano punterà sempre di più su competenze qualificate (laureati e diplomati). Di qui al 2020, Unioncamere stima che troveranno lavoro poco più di 2,5 milioni di persone in imprese private ed enti pubblici. In linea con la richiesta di figure ad alta specializzazione, entreranno in attività 787mila laureati (il 31% del totale) e 837mila diplomati (33%). Su 100 nuovi ingressi ipotizzati, il 41% dovrà avere un profilo lavorativo “molto qualificato”, mentre i “non qualificati” costituiranno il 27% del fabbisogno complessivo.

Tra i laureati, da qui a cinque anni, i profili più ricercati saranno soprattutto quelli a indirizzo economico-statistico (più di 35mila unità), i medici (31mila), gli ingegneri (24mila) e gli insegnanti (quasi 19mila unità). A livello territoriale, invece, sarà il Nord-Est ad offrire più opportunità: oltre 244mila assunzioni stimate per i laureati e 273mila per i diplomati.

Tratto da Il Sole 24 ORE del 13/05/2016, pagina 17