Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Turismo, sette italiani su dieci faranno vacanze al mare in Italia

spiagge

Per l’offerta balneare italiana le previsioni sono positive, con un incremento complessivo delle presenze del 4,7% e un aumento netto degli arrivi del 4,8%. Pertanto si prevede che il giro d’affari complessivo del Mare italiano cresca del 4,5% toccando quota 29 miliardi e 260 milioni , con una crescita netta di almeno 1,3 miliardi rispetto alla stagione 2016. Guardando alle crescita attesa nelle varie aree balneari, spiccano i dati positivi dell’Abruzzo, della Puglia, di alcune località dell’Arco jonico. Bene anche la Sicilia, la Sardegna, il Veneto e il Friuli-venezia Giulia o la Liguria. In generale, dunque, un po’ tutta l’offerta balneare italiana fa registrare attese positive.
Una buona mano – sottolineano dalla Jfc – arriva dagli stranieri che riconfermano un elevato livello di gradimento per le spiagge italiane. Le attese sul giro d’affari segnalano infatti che 19 miliardi e 830 milioni sono la spesa degli ospiti italiani (che rappresentano il 71,9% in termini di presenze ma calano al 67,8% in termini di fatturato), mentre 9 miliardi e 430 milioni rappresentano la spesa degli ospiti stranieri (che rappresentano il 28,1% in termini di presenze ma salgono al 32,2% in termini di fatturato). Come dire che la crescita del giro d’affari delle spiagge italiane ha un buon traino dagli arrivi dall’estero.
Comunque sette italiani su dieci faranno vacanze al mare in Italia, segnano così un importante flusso di ritorno.

Articolo sul Sole 24 Ore del 9 giugno 2017