Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
politica

Milano è tre volte più ricca di Agrigento. Scopri chi vive nelle province fortunate d’Italia

Se prendiamo le sole province italiane, troviamo che la maggior parte è sotto la media europea. Il risultato peggiore arriva da quella di Agrigento, mentre a Milano il Pil per abitante risulta in media oltre il triplo. Anche a Napoli le cose vanno tutt’altro che bene, mentre gli altri due grandi agglomerati urbani – Roma e Torino – restano sopra la media anche se nel capoluogo piemontese certo non di un gran margine.

 

Proprio Milano, Roma e Torino rappresentano in qualche modo il nucleo degli italiani il cui tenore di vita è sopra la media europea: circa una persona su sei risiede infatti lì. Dall’altro lato, scendendo a sud troviamo invece aree ben più povere. Già solo in province come Palermo, Bari, Catania e Salerno vivono quasi cinque milioni di italiani il cui tenore di vita non è dei migliori – e a volte non arriva quasi neppure alla metà della media europea.

Roma è comunque un caso a parte perché a differenza delle altre due province beneficia dall’essere sede di un gran numero di attività pubbliche, alte dirigenze ministeriali e così via, che spingono i redditi verso l’alto. Altrove, invece, ha maggior prevalenza il settore privato.

Seconda puntata…

 

 

Ultimi commenti
  • Diego |

    Ha ancora senso prevedere un’aggregazione per un’entità amministrativa “obsoleta” come la Provincia? E se lo fosse, perché si continuano ad inserire provincie abolite o forse mai nate, come le 4 sarde?

  • Mario Songia |

    Asssolutamente d’accordo

  • GiorgioIV |

    Miano ha anche i prezzi più alti per affitti, ristoranti, trasporti, servizi vari, etc. Pensi a chi vive in questa città avendo un reddito fisso, uguale a quello di chi vive ad Agrigento (magari un insegnante che deve anche subire la beffa di sentir dire che vive in una città ricca in cui il PIL procapite è tre volte quello dell’altra città presa ad esempio)..

  • Matteo Trevisan |

    E’ vero, ma solo in parte. La “sfortuna” è quella di nascere in una provincia dove le opportunità non sono comparabili a quelle che puoi trovare a Milano. Anche se è chiaro che i milanesi queste opportunità se le sono sudate.

  • alessandro però |

    Roma è l’unica città non industriale che ha un reddito sopra la media. I redditi di Roma devono essere rimodulati con una città sempre più in cattive acque, nella quale i cittadini combattono contro servizi scadenti, alta corruzione, sporcizia, mancanza di infrastrutture. Gli alti redditi di Roma, sono il risultato di un flusso monetario che tramite tasse inique parte dalle province produttive del paese per andare in parte a Roma ( ministeri , uffici pubblici , RAI , Alitalia, Sedi direzionali di grandi aziende di Stato , etc.) dove vengono redistribuiti presso una limitata cerchia di benestanti. In sintesi: Roma è una città nella i redditi saranno anche alti, ma la qualità della vita è comunque scadente. I motivi sono evidenti a tutti ma tutti fanno finta di vederli…

Suggeriti