Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

L’economia globale nel 2017 secondo la Banca Mondiale

L’economia globale è migliorata, ma ci sono stati molti eventi e tendenze sconvolgenti e sconvolgenti. Scrive così la Banca Mondiale in un lungo post iun cui mette in fila dieci grafici capaci di riassumere il 2017. Tempeste catastrofiche e inondazioni hanno colpito popolazioni dall’Asia meridionale ai Caraibi. La qualità dell’istruzione in molti paesi è diminuita ma aumenta l’accesso al digitale.  La povertà estrema continua a diminuire . L’innovazione e la tecnologia stanno migliorando la qualità della vita. E il capitale umano è oggi il più grande fattore di ricchezza nel mondo di oggi. Ecco come appare il 2017 in 10 grafici.

 

Le emissioni di Co2 tornano a salire 
Nel Summit di Parigi del 12 dicembre le potenze mondiali hanno ribadito il loro impegno ad abbattere le emissioni di CO2. Le concentrazioni di gas serra hanno raggiunto il livello più alto in 800.000 anni. Le emissioni di CO2 sono aumentate del 60% tra il 1990 e il 2014. Negli ultimi tre anni le emissioni globali si sono stabilizzate, ma recentemente hanno ripreso a salire .

Uragani e disastri naturali hanno colpito il nostro Pianeta 

E’ stato purtroppo un anno record. Uragani, piogge torrenziali, inondazioni hanno colpito la Terra. Dai Caraibi, all’Asia meridionale fino agli Stati Uniti. Considerando uragani quando dieci o più persone perdono la vita, questo tipo di disastro naturale quest’anno è quadruplicato rispetto a quelle degli anni ’60.

 

Due terzi della ricchezza umana è nel capitale umano

La ricchezza è la base patrimoniale che consente ai paesi di generare reddito (PIL) e crescere. Investire nelle persone porta a una maggiore ricchezza ea una crescita economica più rapida. Il capitale umano – le capacità, l’esperienza e lo sforzo di una popolazione, è il più grande patrimonio del mondo. Rappresenta circa il 65% della ricchezza globale. Tuttavia, nei paesi a basso reddito, solo il 41% della ricchezza è capitale umano. Man mano che i paesi crescono, la quota di capitale umano diventa più importante. Tra le altre sfide, le accelerazioni tecnologiche impongono ai paesi di investire urgentemente nelle loro persone se sperano di competere nell’economia del futuro. Il prossimo libro “The Changing Wealth of Nations 2018: Costruire un futuro sostenibile”, pubblicato nel gennaio 2018, esplora questi problemi.

 

 

 

La crisi della scuola nel mondo

Secondo questo rapporto sullo sviluppo mondiale 2018  la qualità e la quantità di istruzione variano ampiamente all’interno e tra i paesi. Nei paesi più poveri, meno di un bambino su 5 delle scuole elementari impara bene a leggere a la matematica.  Ad esempio, circa il 12% degli adulti nati negli anni ’80 in alcune economie a basso reddito o fragili dell’Africa subsahariana hanno più istruzione dei loro genitori, rispetto a più dell’80% della stessa generazione in alcune parti dell’Asia orientale.

 

L’influenza dell’alimentazione sullo sviluppo dei bambini

In questo grafico viene mostrato il numero di bambini sotto i 5 anni affetti da rachitismo o arresto della crescita.  Una cattiva alimentazione può avere un profondo impatto per tutta la vita sull’apprendimento di un bambino e sulla sua salute. Il numero di bambini rachitici è in genere diminuito dal 1990, ma il numero di bambini rachitici è aumentato nell’Africa subsahariana da circa 45 milioni nel 1990 a 57 milioni nel 2015.

 

Il fenomeno delle spose bambine sta scomparendo?

Ogni giorno, 41.000 ragazze si sposano prima che abbiano 18 anni – sono 15 milioni le ragazze ogni anno. Un nuovo rapporto rileva che il matrimonio colpisce profondamente le spose, i loro figli, la loro famiglia. Se questo fenomeno della spose bambine scomparisse entro il 2030,  i guadagni in termini di benessere per le popolazioni potrebbero raggiungere più di 500 miliardi all’anno.

 

La popolazione mondiale è giovane. E senza lavoro.

Il 60% dei giovani di età compresa tra i 15 ei 24 anni in tutto il mondo sono disoccupati. Nell’Asia meridionale e nell’Africa sub-sahariana il numero di persone di età compresa tra i 15 e 24 anni è in costante aumento, a 525 milioni nel 2015 – quasi la metà della popolazione giovanile globale.  Solo in Africa, che ospita 1,2 miliardi di persone, 226 milioni di smartphone sono connessi a internet alla fine del 2015.

 

La biodiversità è sottovalutata.

La biodiversità animale, vegetale e marina mantiene i nostri ecosistemi funzionali e le economie produttive. Stiamo vivendo una drammatica perdita di biodiversità. Il cambiamento climatico, il bracconaggio, la pesca eccessiva e l’inquinamento si uniscono al degrado delle foreste, dei paesaggi e degli ecosistemi per rendere gli habitat molto più vulnerabili. Circa un quarto delle specie di mammiferi del mondo rischiano l’estinzione a livello globale.

 

Nel mondo solo una elezione su due è considerata libera

Sono opinioni delle persone che votano ma il dato è allarmante. Il Rapporto sullo sviluppo del mondo 2017 sulla governance rileva che, sebbene siano diventati il meccanismo più comune per eleggere la classe dirigente politica in tutto il mondo, le elezioni sono sempre più percepite come non libere e scorrette . Dagli anni ’40, l’affluenza alle urne è diminuita in tutto il mondo.  A livello globale, i partiti politici si classificano come l’istituzione politica che riscuote meno fiducia.

 

 

Libera impresa: aprire una nuova attività è diventato più facile

Negli ultimi 15 anni, la quantità di tempo necessaria per avviare un’impresa è stata dimezzata. Il progetto Doing Business ha registrato quasi 3.200 riforme nel mondo del business di 186 economie in tutto il mondo.Oggi, il tempo necessario per avviare una nuova piccola o media impresa è in media di 20 giorni in tutto il mondo, rispetto ai 52 del 2003.

 

 

Il boom delle energie rinnovabili

L’energia rinnovabile sta trasformando il sistema energetico globale. Circa un quinto dell’energia mondiale proviene da fonti rinnovabili.