Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cronaca

Lo scenario globale dell’immigrazione. Nel mondo ci sono 244 milioni di migranti, 41% in più dal 2000

244 milioni, sono i migranti nel mondo

47 milioni, sono gli immigrati negli Stati Uniti

5,8 milioni, sono i migranti in Italia nel 2015

A fine 2015, lo scenario globale dei flussi migratori mostra che tre abitanti su cento sono nati in un Paese diverso da quello di residenza. In totale i migranti sono 244 milioni (il 41% in più dal 2000). Secondo i dati dell’ultimo International Migration Report delle Nazioni Unite, i migranti nel mondo provengono in maggioranza dall’India (con 16 milioni di indiani emigrati), dal Messico (12 milioni), dalla Russia (11 milioni) e dalla Cina (10 milioni). Sono invece di origine siriana circa 5 milioni di migranti.

L’american dream è, evidentemente, una chimera irresistibile per i migranti di tutto il mondo, tanto che gli Usa sono l’area geografica dove si concentra il numero più alto di stranieri (47 milioni). A seguire, tra i Paesi più attrattivi, troviamo la Germania e la Russia con 12 milioni e ancora l’Arabia Saudita (10 milioni) e il Regno Unito (9 milioni). L’Europa è il continente con il più alto numero di migranti, 76 milioni nel 2015 (mentre nel 2000 erano 56 milioni). Al suo interno i Paesi del Nord e dell’Europa Occidentale sono quelli più quotati, con una percentuale rispettiva del 13% per i primi e del 14% per i secondi, mentre l’Italia, anche se ha visto più che raddoppiare la sua quota dal 2000 al 2015, si mantiene su una percentuale del 10% (5,8 milioni di migranti).

Tratto da Il Sole 24 ORE del 14/03/2016, pagina 9