Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Gli italiani comprano al discount. Dal 2010 quota di mercato del low cost salita al 16%

+48,7%, è la crescita delle vendite della catena low cost Eurospin tra il 2010 e il 2014

24,2%, è il Roe di Eurospin nel 2014; quello di Esselunga è stato del 13,6%

16%, è la quota di mercato guadagnata dai discount tra il 2010 e il 2014

È boom del discount per i consumatori italiani. La crisi ha modificato profondamente le abitudini di acquisto portando il risparmio in cima ai fattori che più influenzano la scelta del punto vendita.

Secondo un’analisi di Mediobanca, nel lasso di tempo 2010-2014 i ricavi aggregati delle prime 6 insegne della grande distribuzione sono cresciuti soltanto dell’1,5%. I dati elaborati da Mediobanca, che testimoniano la scarsa propensione degli italiani all’acquisto, rivelano un leggero miglioramento nel 2015, anno in cui le vendite sono cresciute dell’1,2%.

Ma quel che fa riflettere è il boom di vendite ottenuto dalla catena low cost Eurospin tra il 2010 e il 2014: +48,7% per un valore di 4,1 miliardi. Il Roe (ritorno sul capitale) nel 2014 è stato del 24,2% contro, ad esempio, un 13,6% di Esselunga, al secondo posto nella classifica di crescita delle catene della grande distribuzione.

La quota di mercato dei discount in Italia è salita al 16% e in alcune regioni, come la Puglia, ha raggiunto addirittura il 30%.

Tratto da Il Sole 24 ORE del 09/03/2016, pagina 11