Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Germania meno ottimista sulla crescita. L’indice di fiducia tra gli imprenditori passa da 107,3 a 105,7

105,7, è il valore dell’indice di fiducia delle imprese a febbraio 2016, in ribasso per la terza volta consecutiva

+1,7%, è la crescita del Pil tedesco nel 2015

19,4 miliardi di euro, è il valore del surplus di bilancio ottenuto dalla Germania nel 2015

L’ottimismo degli imprenditori tedeschi vacilla. L’indice Ifo (basato su un sondaggio condotto fra oltre 7mila imprese) è calato nel mese di febbraio da 107,3 a 105,7 (terzo ribasso consecutivo). È probabile che il calo di fiducia delle imprese tedesche sia stato influenzato dalle recenti turbolenze dei mercati finanziari e dai timori sul futuro di Shengen. Un potenziale stop al mercato libero, infatti, sarebbe per un Paese votato all’export come la Germania un fattore di rischio per l’economia. Secondo le stime di Capital Economics, gli ultimi dati sulla crecita prospettano per il 2016 un aumento del Pil dell’1% (valore molto al di sotto delle aspettative iniziali).

D’altra parte, l’ufficio federale di statistica rileva un aumento degli investimenti dell’1,5%, soprattutto nei settori delle costruzioni (favorito anche dalla fornitura di abitazioni ai rifugiati) e dei macchinari. Berlino ha chiuso il 2015 con un surplus di bilancio di 19,4 miliardi di euro, il più alto dalla riunificazione, pari allo 0,6% del Pil.

Tratto da Il Sole 24 ORE del 24/02/2016, pagina 8