Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
norme

Smart working, cosa ne pensano gli italiani. Il 57,2% vorrebbe lavorare da casa, l’8,5% dice no

57,2%, è la percentuale di intervistati che lavorerebbe da casa

40,5%, sono i lavoratori che lavorerebbero fuori dall’ufficio, in qualsiasi altro posto con dispositivo mobile

8,5%, è la quota di intervistati che non lavorerebbe fuori dall’ufficio

Lo smart working o lavoro agile è una modalità flessibile di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato che prevede la possibilità di svolgere le proprie mansioni da casa o da qualsiasi altro posto che non sia l’ufficio, attraverso l’uso di strumenti tecnologici affidati dall’azienda. Disciplinato dal Ddl collegato lavoro, il lavoro agile sarà esaminato la prossima settimana in commissione Bilancio del Senato.

Ma cosa pensano gli italiani di questa modalità di lavoro? Secondo un’indagine condotta da Adecco, più della metà degli intervistati sarebbe favorevole a lavorare da casa (57,2%), un 40,5% lavorerebbe fuori dall’ufficio e in qualsiasi altro luogo con dispositivo mobile. Solo l’8,5% non è favorevole a lavorare al di fuori del classico ufficio.

Tratto da Il Sole 24 ORE del 18/02/2016, pagina 14