Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
finanza

Tonfo delle Banche in Borsa, le cause e i titoli più sofferenti. Mps perde 1/3 del suo valore in 3 settimane

-14,76%, è quanto Mps ha perso in Borsa nella giornata di lunedì 18 gennaio

-37,87%, è la perdita subita da Mps da inizio anno

350 miliardi di euro, è il totale dei crediti deteriorati in Italia

Giornata nera quella di ieri, lunedì 18 gennaio, per Piazza Affari. Il motivo, il crollo dei titoli bancari che ha gettato in preda al panico migliaia di risparmiatori. Ma quali sono le ragioni di simili perdite sul mercato azionario?

Gli analisti evidenziano tre cause. In primis, i crediti deteriorati in pancia al sistema bancario italiano: ben 350 miliardi, di cui 45 riconducibili a Mps. Altro motivo, i ritardi nell’assestamento dell’intero sistema, che per incrementare la propria efficienza dovrà affrontare la riforma delle banche popolari e le fusioni che ne conseguono, oltreché il problema della ricerca di un partner per Monte dei Paschi di Siena.

Infine, il “bail in”, la riforma sul salvataggio degli istituti bancari che induce i risparmiatori ad abbandonare la prospettiva di investimento nel settore bancario (-27% il calo dei bond nelle mani del retail da settembre 2014 a settembre 2015).

Tratto da Il Sole 24 ORE del 19/01/2016, pagina 2