Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cronaca

Stranieri in Italia: quanti pensiamo siano e quanti sono davvero

14Se 260mila stranieri sono arrivati in Italia nel 2016, 110mila italiani hanno deciso di trasferirsi all’estero. Questi sono i numeri più significativi delle dinamiche migratorie della popolazione residente che, rispetto all’anno precedente, è calata complessivamente di 76mila unità, cifra che tiene conto della bassa natalità (-12mila bebé dal 2015).
Il risultato finale? Gli abitanti del Bel Paese, alla fine dell’anno scorso, erano 60 milioni e 500mila.

Ma qual è la vostra percezione della presenza straniera nelle città?Per valutare se sia corretta o meno, abbiamo predisposto questo gioco: occorre scegliere il Comune dove abitate, la stima della percentuale di popolazione non italiana residente e infine cliccare sulla scritta: nel riquadro sottostante appariranno i risultati e vi diranno se avete la giusta dell’incidenza di stranieri nella vostra città, e di quanto si discosta dal dato reale. Per riprovare con un altro comune è sufficiente cliccare nuovamente sulla scritta per cancellare i risultati e procedere nuovamente.

L’incidenza della popolazione straniera sul totale è generalmente superiore al centro-nord. Sono le province lombarde e quelle emiliane che vedono il maggior numero di presenze. A livello comunale le differenze sono molto ampie: nel piccolo centro di Rocca De’ Giorgi, in provincia di Pavia, gli stranieri sono oltre un terzo degli abitanti (ma in questo caso va detto che in tutto vi sono solo 87 residenti) e in tredici comuni più di uno su quattro è straniero. In quasi la metà dei comuni, tuttavia, non si arriva al cinque per cento.

Nei comuni oltre i 100mila abitanti Milano, Brescia e Prato guidano la classifica con oltre il 18% di presenze straniere.
Fonte dati: Istat
Ultimi commenti
  • Andrea Gianotti |

    Gentilissimo Antonio, i dati non comprendono coloro che hanno acquisito la cittadinanza perché, ovviamente, essi sono italiani e non stranieri.

  • antonio |

    I dati ufficiali sono falsati da enormi omissioni sulle presenze aliene, non censiscono i sudamericani, i cinesi, russi, ucraini, i pakistani, indiani, cingalesi, filippini, thailandesi, ecc.. quelli che hanno acquisito la cittadinanza.Gli irregolari sono anche quelli entrati regolarmente e non andati via.Per me la percentuale non è inferiore al 40% sulla base degli italiani, ed è ora che la smettiate di volerci fare il lavaggio del cervello, vogliamo la verità e se non siete in grado di rilevarla non scrivete fesserie. I dati non censiscono tutte le prostitute cubane, venuezelane, cinesi, nigeriane, ecc… che operano nelle case popolari sottratte alle famiglie e per la strada. Insistendo con questi falsi dati diventate poco credibili e noi sempre più esasperati.

  • Loredana Verdegiglio |

    Dovete togliere le badanti che non hanno proprio niente a che fare con il ragionamento e sono tantissime

  • Angelo |

    aaaaaaaaaaaaaaaaa

  • Angelo Gennari |

    Gentilissimi , visto che molti di noi sono abituati a destreggiarsi con numeri e statistiche vorrei evidenziare un paio di cose : 1- il dato % dei residenti stranieri va incrementato con il numero dei clandestini e qui sarebbe interessante sapere quanti sono 2- la % non va calcolata sul totale inclusi gli stranieri ma sugli autoctoni ( se su 100 persone ho 65 italiani e 35 stranieri non ho il 35 % bensi il 54 % sulla popolazione indigena ) . Questi 2 dettagli fanno la differenza e spiegano perché io nella zona dove vivo e lavoro ( Parma Oltretorrente ) non vedo il 16 % ufficiale ma il 30% , il 40 % , chi lo sa…..Se qualcuno volesse verificare e’ invitato fin d’ora a Pranzo per poi procedere con me al calcolo percentuale in diretta passeggiando per le Vie …..

Suggeriti