Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
norme

Tribunale per le imprese: si allunga la durata media dei procedimenti

tribunali

 

In base ai dati elaborati dal ministero della Giustizia che ha censito 18 tribunali (mancano Cagliari, Catanzaro, Trieste e Bolzano), i procedimenti in corso al 31 dicembre 2016 erano 9.900, il 20% in più del 2015 e il 72% in più del 2013. Arretrato in salita, quindi, benché anche le decisioni siano aumentate: nel 2016 sono state l’80% in più rispetto al 2013. Ma la crescita della produttività non è bastata a far fronte al flusso dei nuovi procedimenti, cresciuto del 6% in quattro anni, né a smaltire quelli vecchi. Di qui l’aumento dell’arretrato e dei tempi di definizione delle controversie: se nel 2014 il 74% del contenzioso si chiudeva entro un anno, nel 2016 il tasso è sceso al 57 per cento. L’iter è veloce per i (tanti) fascicoli che non si chiudono con una sentenza: nel 2016 hanno richiesto in media 333 giorni (ma nel 2015 ne bastavano 285 e nel 2014 solo 224). Per arrivare a sentenza l’anno scorso il tempo medio è stato invece di 970 giorni, circa 2 anni e otto mesi, 100 giorni in più rispetto al 2015 e 194 rispetto al 2014. Una parabola crescente che sta avvicinando i tempi del tribunale delle imprese a quelli del contenzioso ordinario, in calo negli ultimi anni e arrivato a 981 giorni nel 2016.

Articolo del Sole 24 Ore 19 maggio 2017