Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

La mappa delle regioni che utilizzano al meglio gli aiuti per ricerca, innovazione e competitività

fondiue

Come mostra l’elaborazione dell’Osservatorio Il Sole 24 Ore-Gruppo Clas sulla base della fotografia più aggiornata della Commissione Ue sono 16, su un totale di 111, i Programmi operativi regionali europei che rispettano contemporaneamente questi requisiti e insieme intendono destinare 12,7 miliardi di fondi Ue a misura di impresa, pari al 14% delle risorse previste dal Fesr per questi due obiettivi tematici nell’intera Ue. Il Land tedesco del Baden-Württemberg, la Lombardia e l’Algarve sono le regioni europee che nella programmazione 2014-2020 destinano la quota maggiore di fondi strutturali europei «a misura di impresa», ovvero per l’innovazione, la ricerca e la competitività, quelli che in gergo vengono definiti «Obiettivi tematici 1 e 3». Tra le 16 regioni che rispettano questi requisiti ben 11 sono in aree sviluppate, con un Pil pro capite superiore al 90% della media Ue, ma con differenze significative tra loro, mentre tre (Sassonia, Brandeburgo e Algarve) sono aree «in transizione», con una ricchezza pro capite tra il 75% e il 90% della media Ue e due (le portoghesi Centro e Norte) sono meno sviluppate.
I due primi posti vanno, come detto, a Baden-Württemberg e Lombardia, due dei quattro motori dell’economia europea. Gli altri, Catalogna e Rodano-Alpi, non figurano nella classifica perché non rispettano il criterio delle risorse assegnate

Articolo sul Sole 24 Ore del 6 marzo 2017