Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
economia

Borsa europea, l’effetto “Podemos” porta lo spread spagnolo a 132 punti

L’effetto Podemos sui mercati finanziari arriva a 48 ore di distanza dalla vittoria del partito anti-austerity spagnolo alle elezioni comunali dello scorso week end. All’apertura dei mercati lo spread Bonos-Bund a 10 anni è balzato di 15 punti base per chiudere a quota 132. Complice la chiusura lunedì dei principali mercati europei (Londra e Francoforte, dove vengono scambiati i contratti future) e di Wall Street, sui titoli spagnoli l’incertezza derivante da un’eventuale futura instabilità politica che una conferma del successo di Podemos anche alle elezioni politiche di autunno potrebbe comportare, non si era ancora visto. Ma ieri la liquidità sui mercati è tornata alla normalità e i Bonos hanno perso terreno. A questo punto la distanza tra Italia e Spagna nel rendimento dei titoli di Stato si è assottigliata a 6 punti e non è da escludere che nelle prossime sedute i BTp possano tornare a costare meno dei Bonos.

Nella giornata di ieri, sulla scia dell’incertezza politica derivata dal successo del partito antieuropeista “Podemos”, lo spread spagnolo è aumentato di 15 punti portandosi a soli 6 punti dai BTp italiani

20152705-Effetto-Podemos-Bonos-Bund

Tratto da Il Sole 24 ORE del 27 maggio 2015, pagina 11