Info Data Blog


Le notizie raccontate con i numeri

04 Marzo 2015

Banda larga, al via il piano da 6 miliardi di euro. I numeri del "nostro" digital divide

scritto da Luca Tremolada

Muove i primi passi il progetto dell’Italia a banda ultralarga. Un piano da 6 miliardi di risorse pubbliche che il consiglio dei ministri ha esaminato insieme alle linee strategiche per l’Italia digitale, volte alla diffusione dei servizi online della Pubblica amministrazione. Non c’è una data imperativa di “chiusura” della rete in rame, fortemente temuta da Telecom Italia, ma si ribadisce l’intenzione di raggiungere gli obiettivi indicati dalla Ue: al 2020 almeno il 50% delle famiglie abbonate a un servizio a 100 megabit/secondo (con l’85% collegabile) e il 100% al quale dovranno essere garantiti almeno 30 megabit....

04 Marzo 2015

Servizio universale per la banda ultralarga: al via il Piano da 6 miliardi

scritto da Infodata

Muove i primi passi il progetto dell’Italia a banda ultralarga. Un piano da 6 miliardi di risorse pubbliche che il consiglio dei ministri ha esaminato insieme alle linee strategiche per l’Italia digitale, volte alla diffusione dei servizi online della Pubblica amministrazione. Non c’è una data imperativa di “chiusura” della rete in rame, fortemente temuta da Telecom Italia, ma si ribadisce l’intenzione di raggiungere gli obiettivi indicati dalla Ue: al 2020 almeno il 50% delle famiglie abbonate a un servizio a 100 megabit/secondo (con l’85% collegabile) e il 100% al quale dovranno essere garantiti almeno 30 megabit. In...

04 Marzo 2015

Contratti a confronto: con l’assunzione a tutele crescenti l'azienda risparmia

scritto da Infodata

Contributi Inps azzerati per tre anni e un taglio del costo del lavoro che può arrivare a superare il 50% in caso di cumulo del bonus previsto dalla legge di Stabilità 2015 con altri incentivi per l’assunzione. Nella carta d’identità del contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti che sta per debuttare nel mercato del lavoro c’è una ricca quota di benefici diretti alle imprese che decidono in questi giorni i piani di recruiting da portare a compimento nel 2015. Un confronto tra le formule contrattuali a disposizione del datore di lavoro, calcolando come varia il costo mensile per assumere un giovane di 25 anni come...

04 Marzo 2015

Librerie a Massa Carrara e profumerie a Napoli: dove si concentrano i piccoli negozi

scritto da Michela Finizio

Basta incrociare i dati di Confesercenti con le statistiche Istat sulla popolazione per provincia e scoprire a Massa Carrara si concentra il maggior numero (34) di librerie ogni 10mila abitanti, mentre è Napoli la città con la densità maggiore di profumerie e negozi per l'igiene. Sono queste due curiosità che emergono dalla mappa dei negozi per la vendita al dettaglio appartenenti a diverse categorie merceologiche: librerie, fiorai, profumerie, mercerie, negozi di cappelli e calzature, negozi di telefonia e negozi di pellicce e abbigliamento in pelle. A fornire un quadro dell’evoluzione della struttura distributiva sono le...

03 Marzo 2015

Più di un miliardo di smartphone nel 2014. Apple supera Samsung nel quarto trimestre

scritto da Luca Tremolada

Le vendite di smartphone hanno superato quota un miliardo (per l'esattezza sono 1,2 billion, più 28% sul 2013). In pratica i telefonini intelligenti rappresentano ormai due terzi di tutto il mercato dei telefonini. Ma più interessante è quello che è avvenuto al vertice della classifica produttori. Nel quarto trimestre, per la prima, Apple ha superato Samsung per smartphone venduti. Era dal 2011 che il gigante coreano non si trovava a guardare tutti dall'alto in basso. I dati di Gartner  indicano che il sorpasso è avvenuto al seguente score: 75 milioni contro 73 milioni.  Se guardiamo al 2014, chiaramente i numeri sono altri....

03 Marzo 2015

Lavoro: scopri i settori dove c'è più occupazione, provincia per provincia

scritto da Luca Tremolada

Torniamo sui dati sull'occupazione che per la prima volta negli ultimi due anni hanno certificato poco meno di centomila nuovi occupati. Dopo aver localizzato il dato nelle province italiani ci siamo interessati ai settori. E ai contratti. In questa Info, in particolare, ragionando per macro-aree (agricoltura, industria e servizi) abbiamo voluto individuare i settori che occupano più persona, provincia per provincia. Ma partiamo dai contratti. La crescita dell’occupazione interessa in misura contenuta i lavoratori a tempo indeterminato (+18.000 unità) e in modo più sostenuto i lavoratori a termine (+79.000 unità). Vedremo se...

03 Marzo 2015

Tutti i numeri di Expo: Shangai la più visitata di sempre. Da Emirati, Cina e Germania i maggiori investimenti

scritto da Infodata

Angola e Messico primi, Olanda ultima. Nel mondo che ti aspetti, non può essere la classifica dei migliori. Né a giocare a calcio, né a fare business. Ma nella corsa alla preparazione dell’Expo - a 60 giorni esatti dal fischio d’inizio - , è questa la “pagella” di chi ha finito il proprio padiglione e chi invece no. In compagnia dell’Angola ci sono anche la Repubblica ceca, il Bahrein, il Kuwait e la Svizzera. Sei in tutto, su 53 strutture nazionali da realizzare (Italia inclusa).  In tutto i Paesi stranieri spenderanno un miliardo di euro per realizzare i loro padiglioni, di cui 60 milioni saranno spesi solo dagli...

03 Marzo 2015

La classifica delle multe 2014 per città: a Milano 176 euro per abitante patentato

scritto da Il Sole 24 Ore del Lunedì

Mai così basse. In un panorama di tasse e tariffe locali che crescono anche per tamponare i tagli a ripetizione assestati dai vari governi degli ultimi anni, c’è una voce dei bilanci comunali che nel 2014 ha raggiunto il minimo storico: si tratta degli incassi da multe. Il dato può stupire molti, a partire dai lettori che abitano a Milano o che ogni giorno arrivano da fuori passando attraverso le forche caudine degli autovelox disseminati nelle principali vie d’accesso alla città. Milano, infatti, è l’unica grande città in controtendenza, e nel 2014 ha consolidato il proprio primato di metropoli delle multe aumentando del...

02 Marzo 2015

Il paradiso fiscale è sempre più esotico: nella black list Paesi distanti ed extra europei

scritto da Infodata

Cambia la mappa dei paradisi fiscali: entro lunedì 2 marzo, data ultima per la sigla delle intese con l’Italia, diversi Paesi già nella black list (Svizzera, Liechtenstein e Monte Carlo) passano, ai fini del rientro dei capitali, tra gli Stati virtuosi e la voluntary disclosure può così giovarsi di sanzioni ridotte. Nella mappa delle giurisdizioni “oscure” restano così, in gran parte, solo Stati extra europei. Scade alla mezzanotte del 2 marzo 2015 la possibilità di siglare le intese tra l'Italia e gli Stati della black list: Svizzera, Liechtenstein e Monte Carlo hanno raggiunto l'accordo durante i 60 giorni della...

02 Marzo 2015

Dopo due anni di calo nel 2014 ci sono 88mila nuovi occupati. I dati provincia per provincia

scritto da Luca Tremolada

Nella media del 2014, dopo due anni di calo, l'occupazione cresce (+0,4%, pari a 88.000 unità in confronto all'anno precedente), a sintesi di un aumento nel Nord (+0,4%) e nel Centro (+1,8%) e di un nuovo calo nel Mezzogiorno (-0,8%, pari a -45.000 unità) La crescita degli occupati interessa sia gli uomini (+0,2%, pari a 31.000 unità) sia, soprattutto, le donne (+0,6%, pari a 57.000 unità). Prosegue tuttavia il calo degli occupati 15-34enni e dei 35-49enni (rispettivamente -148.000 unità e -162.000 unità), a fronte dell'incremento degli occupati con almeno 50 anni (+398.000 unità). Nell'infografica ci siamo concentrati...