Info Data Blog


Le notizie raccontate con i numeri

18 Aprile 2015

Mercato immobiliare: aumenta la domanda di mutui. Il 52% dei prestiti è a tasso fisso

scritto da Infodata

Il mercato dei mutui sta uscendo dal torpore degli ultimi, difficili, anni. Nella prima parte del 2015 è arrivata la conferma dell’inversione del trend che già si era intravista a fine 2014. Gli ultimi dati diffusi ieri dall’Abi indicano che nel trimestre dicembre 2014-febbraio 2015 le erogazioni sono cresciute del 42,4% rispetto a un anno prima. Mentre nel primo trimestre del 2015 la domanda di mutui è cresciuta del 37,5% su base annua (dati Crif). Se si prende poi solo il mese di marzo, l’incremento rispetto allo stesso mese del 2014 è ancora più significativo: +49,5%.  Secondo le rilevazione di MutuiOnline nel primo...

17 Aprile 2015

I primi sette mesi del bonus mobili: 173mila beneficiari per una spesa di 836 milioni

scritto da Infodata

Il bonus mobili ha mosso acquisti per 836 milioni di euro nei primi sette mesi di applicazione (giugno-dicembre 2013). Una cifra destinata a salire fino a 3,5 miliardi alla fine di quest’anno, se la tendenza iniziale sarà confermata. Il bilancio parte dalle statistiche delle Finanze sulle dichiarazioni dei redditi 2014. I dati, rielaborati dal Sole 24 Ore, sono relativi all’anno d’imposta 2013. Più di 173mila contribuenti hanno sfruttato l'agevolazione nei primi sette mesi, soprattutto in Lombardia, regione col più alto numero di beneficiari (38.517); seguono Emilia Romagna (20.633), Veneto (17.144) e Piemonte (16.150)....

17 Aprile 2015

Timori di «contagio» per BTp e Bonos: rendimento all'1,37%, tornando ai livelli pre Qe

scritto da Infodata

C’è chi crede che la Grecia sia a questo punto un capro espiatorio, chi invece pensa che potrebbe creare grattacapi anche ai Paesi limitrofi. Se ci soffermiamo a quanto visto ieri nelle sale operative, vale la seconda ipotesi, perché abbiamo assistito a scene da mini-contagio nella periferia dell’Eurozona. Il balzo dei titoli biennali di Atene al 27% si è fatto sentire anche sui bond di Italia e Spagna che sono stati venduti, con conseguente rialzo dei tassi di interesse. A fine seduta il rendimento del decennale italiano ha chiuso all’1,37%, due punti base in più del corrispettivo titolo spagnolo. I tassi dei BTp sono...

17 Aprile 2015

Tanta Italia al Festival di Cannes ma in passato? Tutti i vincitori del dopoguerra

scritto da Luca Tremolada

Profumo d'Italia al Festival di Cannes: sono ben tre i titoli di casa nostra scelti per il cartellone principale della kermesse francese 2015, in programma dal 13 al 24 maggio. In concorso verranno infatti presentati i nuovi lavori di Nanni Moretti («Mia madre»), Matteo Garrone («Il racconto dei racconti») e Paolo Sorrentino («Youth – La giovinezza»), già tutti nel novero dei grandi favoriti della competizione. Leggi l'articolo di Andrea Chimento sul Sole 24 Ore.com Noi di Info Data sull'entusiasmo della notizia siamo andati a vedere chi ha vinto Cannes negli anni passati. Anzi, a partire dal dopoguerra. Fonte: Wikipedia....

16 Aprile 2015

Musica, il digitale raggiunge i ricavi del supporto fisico. Gli artisti che hanno venduto di più

scritto da Luca Tremolada

Era nell'aria. Come la musica. Secondo il Digital Music Report di IFPI (International Federation of the Phonographic Industry) i ricavi determinati dai servizi di musica digitale, per la prima volta, hanno pareggiato quelli generati dai supporti fisici. Sono cresciuti del 6,9% raggiungendo un valore di 6.9 miliardi di dollari, e rappresentano così il 46% delle vendite di musica globale, a sottolineare ulteriormente  la profonda trasformazione che l'industria musicale ha vissuto negli ultimi anni. I ricavi totali nel 2014 risultano tendenzialmente stabili, con una flessione dello 0.4% per un valore di 14.97 miliardi di...

16 Aprile 2015

Sofferenze bancarie: sull'Eurozona pesano ancora 900 miliardi di crediti deteriorati

scritto da Infodata

L’azione della politica monetaria della Bce richiede di essere supportata da altre politiche nell’euro area: le riforme strutturali in primis ma anche azioni dei singoli governi volte a garantire lo smaltimento rapido di 900 miliardi di crediti deteriorati che gravano sui bilanci delle banche e rallentano il passo della ripresa. È quanto ha spiegato ieri José Vinals, consigliere finanziario del Fondo monetario internazionale. Secondo il Global Financial Stability Report, nell'Eurozona la qualità degli asset ha continuato a deteriorarsi nel 2014, con prestiti deteriorati oltre i 900 miliardi di euro. Due terzi di tale cifra si...

16 Aprile 2015

Tagli e risparmi sulla sanità. Al via la rinegoziazione dei contratti per 1,4 miliardi

scritto da Infodata

Penalità in busta paga ai medici che prescrivono esami inutili. Ripiano per i buchi di spesa extra-tetto anche per le imprese di dispositivi medici. Rinegoziazione dei contratti per l'acquisto di beni e servizi e dispositivi. Rivoluzione del Prontuario farmaceutico. Risparmi anche sul personale medico per la riduzione di migliaia di reparti e di primariati. È ormai pronta la manovra di tagli alla spesa sanitaria che quest'anno vale da 2,35 mld, da applicare però in soli 7-8 mesi. La manovra finanziariamente più pesante tocca l'acquisto di beni, servizi e dispositivi medici, con tagli di circa 1,45 miliardi. Tramite la...

16 Aprile 2015

Dove vivono i più ricchi d’Italia? La classifica dei Comuni con i redditi più alti

scritto da Il Sole 24 Ore del Lunedì

I più ricchi d'Italia (almeno per il fisco) quest'anno si godono il panorama del Golfo del Tigullio. È Portofino il Comune in cui nel 2014 è stato dichiarato il reddito più alto: 51.403 euro di imponibile medio, per ciascuno dei 336 contribuenti censiti dalle Finanze. Cade così il primato di Basiglio, piccolo centro alle porte di Milano che comprende anche «Milano 3» e che ora con i suoi 42.424 euro si deve accontentare del secondo posto davanti a Cusago, altro piccolo centro nelle campagne intorno a Milano (35.735 euro). Guarda la classifica degli oltre 8mila Comuni italiani per reddito imponibile medio pro-capite dichiarato...

16 Aprile 2015

Densità digitale: Italia ultima tra i Paesi europei presi in esame

scritto da Infodata

L’Italia è in ritardo. Il gap italiano rispetto al resto del mondo avanzato è evidente in molti aspetti di quella che Accenture, in uno studio redatto in collaborazione con Oxford Economics, chiama “densità digitale”. Di cosa stiamo parlando? Di un indice, il “Digital Density and Productivity” per l’appunto, che misura come le nuove tecnologie vadano a impattare sulle performance economiche di un settore o di un’intera nazione. Il Digital Density and Productivity study - sviluppato da Accenture in collaborazione con Oxford Economics - viene misurato su quattro componenti con lo stesso peso (25%) e la stessa importanza...

15 Aprile 2015

Samsung batte Apple e Nestlè. Scopri i big del largo consumo

scritto da Luca Tremolada

Rallentamento globale? Parliamone. Perché per i maggiori gruppi del largo consumo mondiale l’ultimo anno fiscale non è andato affatto male, con una crescita media del 5,6% per le vendite e una performance più robusta anche nella redditività. Correggendo i dati per gli effetti valutari, le maggiori 250 aziende globali analizzate da Deloitte (Global Powers of Consumer Products 2015) hanno visto nell’anno fiscale 2014 lievitare i propri ricavi a 3100 miliardi di dollari, con tre quarti della aziende a presentare un segno più. Crescita tuttavia per nulla omogenea in termini geografici, con l’Asia ancora una volta a produrre i...