Info Data Blog


Le notizie raccontate con i numeri

24 Ottobre 2014

Ambiente, l'evoluzione delle emissioni di CO2

scritto da Infodata

I Ventotto erano ieri sera alla ricerca di un accordo sui futuri obiettivi climatici dell'Unione da qui al 2030. La trattativa appariva difficile, segnata dai timori di molti Paesi per i costi eccessivi in un momento di crisi economica. In ballo vi sono tre nuovi obiettivi ambientali. Secondo una ipotesi di intesa questi prevedono una riduzione delle emissioni nocive del 40%; una quota delle rinnovabili nella produzione energetica di almeno il 27%; e un incremento dell'efficienza energetica anch'esso del 27%. I nuovi obiettivi preoccupano particolarmente i Paesi dell'Est che hanno sottolineato la difficoltà di ridurre le emissioni...

24 Ottobre 2014

Cina nella top-ten degli investitori esteri a Piazza Affari

scritto da Andrea Franceschi

L'acquisto del 2% di Mediobanca da parte della People's Bank of China è l'ultimo capitolo di una campagna acquisti a suon di miliardi che la Repubblica Popolare sta portando avanti da mesi nel Bel Paese e che l'ha portata a detenere importanti partecipazioni in alcune tra le più grosse società quotate italiane come Eni, Enel, Fiat, Telecom Italia e Prysmian e Generali. Nel nostro Paese la Cina opera soprattutto attraverso la sua banca centrale la People's Bank of China mentre su altri mercati (come Wall Street) preferisce muoversi attraverso il suo fondo sovrano China Investment Corporation. Le azioni in portafoglio della banca...

24 Ottobre 2014

Made in Italy: l'export del packaging nel mondo

scritto da Infodata

Secondo il rapporto dell’Associazione dei costruttori di macchine per il confezionamento e l’imballaggio, il settore si conferma anche nel 2013 il più importante settore dei beni strumentali italiani (nel complesso sono 11 settori industriali che generano un fatturato totale di 27,6 miliardi), con il 22% del fatturato e il 24% dell’export. Il packaging rimane in Italia uno dei pochi settori in crescita, realizzando nel 2013 un aumento del fatturato del 9,2%, pari a 6 miliardi. Nonostante le imprese attive nel settore siano di piccole dimensioni (circa il 7% non supera i 5 milioni di fatturato), queste riescono a imporsi sui...

23 Ottobre 2014

La Pa cinguetta? Torino in testa per follower ma solo il 57% delle province ha un account Twitter

scritto da Luca Tremolada

Poco più della metà (il 57%) dei capoluoghi di provincia italiani ha un account su Twitter. Questo un primo dato emerso dall’analisi effettuata da FORUM PA per valutare come le amministrazioni delle nostre città utilizzano lo strumento tecnologico per informare e dialogare con i cittadini. Analizzando una serie di parametri che vanno dal rapporto tra followers e popolazione, utilizzo delle mention (@) e dei link nei tweets, successo di ogni singolo tweet (calcolato sul numero di volte che viene retwittato), la città che sa utilizzare “al meglio” il social network e con maggior successo è Torino, che si posiziona prima...

23 Ottobre 2014

Italia prima in classifica nel rapporto debito-Pil (133,8% nel secondo trimestre 2014)

scritto da Luca Tremolada

Per la prima volta Eurostat ha pubblicato i dati relativi al debito pubblico degli Stati europei sulla base de metodo di calcolo European System of Accounts 2010 (ESA 2010). Alla fine del secondo trimestre il debito/pil nell'Eurozona era al 92,7% rispetto al 91,9% del primo. Rispetto a un anno prima il debito/pil è aumentato da 91,7% a 92,7% per l'Eurozona e da 85,1% a 87% per la Ue. Nel secondo trimestre del 2014 il  debito pubblico italiano si attesta al 133,8% del prodotto interno lordo. Fra i Paesi della Ue per cui è disponibile la nuova metodologia, l'Italia segna il rapporto più alto fra debito e Pil, seguita dal...

23 Ottobre 2014

Spending Review: quali sono i tagli previsti nel 2015?

scritto da Infodata

Arriva nella serata di ieri la tanto attesa "bollinatura" della Ragioneria generale dello Stato al disegno di legge di stabilità varato dal Governo la scorsa settimana. Un lungo e articolato lavoro di verifica dei 47 articoli che compongono il Ddl e degli allegati che, mai come quest’anno, rappresentano la bussola per orientarsi soprattutto sulla portata della cura dimagrante cui saranno sottoposti ministeri, enti di rilevanza costituzionale (dalla Corte dei conti ai Tar), enti pubblici (dall’Istat al Commercio estero) e organismi internazionali (Onu in testa). Matteo Renzi dovrà infatti guidare una riduzione complessiva delle...

22 Ottobre 2014

LinkedIn sviluppa il primo grafo economico. Scopri la mappa delle professioni

scritto da Luca Tremolada

Su LinkedIn Milano è la città numero uno per le professioni legata alla moda e al design. Torino offre skill nell’aerospazio mentre Roma, inaspettatamente, ospita una nutrita schiera di sviluppatori Java. Il social network per professionisti per la prima volta è in grado di mostrare una mappa degli Stati Uniti e dell'Unione Europea, in cui è possibile visualizzare le skill maggiormente rappresentate utilizzando i dati provenienti da più di 175 milioni di utenti presenti sulla piattaforma. I dati italiani riguardano circa 7 milioni di utenti e le città rappresentate (quelle quindi con un numero minimo di utenti registrati)...

22 Ottobre 2014

Ambiente: il bilancio di sostenibilità dell'industria chimica

scritto da Infodata

Nell’immaginario collettivo la chimica fa paura. Eppure proprio uno dei settori industriali più temuti dai luoghi comuni è al contrario uno dei più sicuri per la cittadinanza, per l’ambiente e per chi vi lavora. Non a caso dal 1990 le emissioni inquinanti in aria sono diminuite del 95% e sull’anidride carbonica - il gas accusato di cambiare il clima - le imprese chimiche con il -68% hanno già raggiunto, superato, doppiato e ridoppiato gli obiettivi europei che traguardano un obiettivo del -20% entro il 2020. Questi i dati esposti durante la XX edizione del rapporto ambientale annuale Responsible Care della Federchimica in...

21 Ottobre 2014

Il valore degli scambi commerciali fra Italia e Usa

scritto da Infodata

Prosecco, griffe d’alta gamma, tecnologie aerospaziali... Nodo comune fra le tre? Il made in Italy che sbarca in America. Se si parla di esportazioni, la "nuova frontiera" è tutt’altro che stanca: l’export Italia-Stati Uniti ha chiuso i primi nove mesi del 2014 a quota 28,1 miliardi di dollari, su del 10,2% rispetto a un anno fa e con un saldo positivo di quasi 17 miliardi sui volumi dell’import (circa 11,4 miliardi). Stessa energia, nuovi settori in crescita, ricambio continuo di neolaureati e "startupper" in volo sulle fucine imprenditoriali di New York e California. L'export del made in Italy in America riguarda soprattutto...

21 Ottobre 2014

Startup, è finito l'effetto del Fondo Ht. Calano gli investimenti nel mercato delle nuove imprese

scritto da Luca Tremolada

I dati del primo semestre non mentono. Se guardiamo alle operazioni di investimento di operatori istituzionali, fondi e venture capital per le startup italiane tira brutta aria. Solo 54 deal di finanziamento per un totale di 17 milioni di euro nei primi sei mesi dell'anno. L'anno scorso nell'arco dei dodici mesi il mercato era da 81 milioni di euro e le operazioni erano il triplo. "Per tirare le somme dobbiamo aspettare la fine dell'anno - spiega Anna Gervasoni direttore generale di Aifi(Associazione italiana del private equity e venture capital) che oggi (martedì 21 ottobre) ha presentato i dati semestrali  - ma un calo è...