Info Data Blog


Le notizie raccontate con i numeri

01 Agosto 2014

Svimez: Italia sempre più divisa in due

scritto da Infodata

Gli occupati che tornano ai livelli del 1977, il divario di Pil pro capite con il Nord che torna al dato di 10 anni fa, il valore aggiunto dell’industria che in cinque anni è diminuito del 28,6%. Le anticipazioni del Rapporto Svimez 2014 mettono con nuova urgenza il Mezzogiorno al centro della questione crescita. Gli squilibri tra le aree del Paese si sono acuiti nell’ultimo biennio e non ci sono prospettive di riequilibrio per il 2014-2015 mentre l’effetto leva dei fondi europei si farà vedere solo con il tempo, e a patto che la capacità e la qualità della spesa faccia un vero progresso. In base alla valutazioni della...

31 Luglio 2014

Italia, occupati e disoccupati negli ultimi dieci anni

scritto da Luca Tremolada

A giugno 2014 gli occupati sono 22 milioni 398 mila, in aumento dello 0,2% rispetto al mese precedente (+50 mila) e sostanzialmente invariati su base annua. Sale al 55,7% il tasso di occupazione in Italia, 0,2 punti in più rispetto a maggio e 0,1 sul 2013. In valore assoluto si tratta di 50mila occupati che portano il totale a 22,3 milioni. Un aumento - segnala l'Istat nei dati provvisori appena sfornati - particolarmente concentrato sulla componente femminile: in termini congiunturali il tasso di occupazione delle donne sale di 0,2 punti al 46,5%, quella degli uomini di 0,1 punti al 64,9%. Qui l'articolo su Il Sole 24 Ore Online

31 Luglio 2014

Le raffinerie e l’indotto arrancano

scritto da Infodata

La raffineria di Gela (Caltanissetta) è sui giornali perché l’Eni vuole ristrutturare gli impianti. La prospettiva è chiusura, temono i sindacati. Il presidente dell’Unione petrolifera, Alessandro Gilotti, ammoniva pochi giorni fa: non solo Gela, tutte le raffinerie italiane sono a rischio chiusura. Settemila persone senza lavoro, altrettante dell’indotto interno delle raffinerie, incalcolabile l’indotto delle forniture. Tre i fenomeni che hanno modificato lo scenario italiano del petrolio negli ultimi anni: nuove tecnologie di estrazione, la crescita dei Paesi di nuova industrializzazione, il calo dei consumi italiani....

30 Luglio 2014

La corsa dell'economia Usa dal 2010 a oggi

scritto da Luca Tremolada

L'economia americana è cresciuta al passo del 4% nel secondo trimestre, mettendo a segno un solido recupero dopo la contrazione sofferta nei primi tre mesi dell'anno. Un recupero che si è rivelato superiore alle attese della maggior parte degli analisti, i quali avevano stimato un'espansione attorno al 3% del Prodotto interno lordo. Il Dipartimento al Commercio ha anche rivisto ad una flessione meno drastica la caduta del Pil avvenuta tra gennaio e marzo, ora stimata al 2,1% anziché al 2,9 per cento. Qui l'articolo sul Sole 24 Ore.com

30 Luglio 2014

Come è andata quest'anno la Maturità?

scritto da Luca Tremolada

Promossi in leggero aumento alla maturità 2014, con una piccola crescita anche delle votazioni con lode. I ragazzi dei licei intascano la percentuale più alta di voti sopra l'80. All'esame di terza media resta stabile la quota (99,7%) di studenti che ha superato le prove. In calo i bocciati agli scrutini intermedi sia delle medie che delle superiori. Sono i dati appena comunicati dal ministero dell'Istruzione, e si riferiscono al 95% dei candidati. L'articolo su Il Sole 24 ORE Data analysis e Visual storytelling di Andrea Gianotti con Tableau Software.

30 Luglio 2014

Europa, dure sanzioni contro Mosca

scritto da Infodata

Dopo lunghi negoziati e molti dubbi, i Ventotto hanno trovato ieri un accordo per imporre controverse e, fino a poche settimane fa, inattese sanzioni economiche contro la Russia, per le sue responsabilità nel conflitto ucraino che, mentre si avvicina sempre più al centro di Donetsk, non lascia ancora intravedere alcuna via d’uscita. In un comunicato, il presidente del Consiglio europeo ha spiegato ieri sera che «la situazione impone una risposta urgente e determinata». Le sanzioni previste, che dovrebbero entrare in vigore a partire 1° agosto, colpiranno la finanza, l’energia, la difesa, le tecnologie sensibili a doppio uso...

30 Luglio 2014

Pensioni, l'Italia tagliata in due

scritto da Il Sole 24 Ore del Lunedì

Secondo le elaborazioni effettuate dal Sole 24 Ore sugli ultimi dati Inps, le anzianità (ora sostituite dalla "anticipata") sono passate dai 2,7 milioni del 2003 ai circa 4 milioni attuali, quasi raddoppiando in poco più di dieci anni, ma salendo solo del il 4,4% nell'ultimo triennio. Gli assegni di vecchiaia (i più numerosi) si mantengono da anni intorno ai 5 milioni, con un incremento inferiore al 2% dal 2003 ad oggi, ma segnando addirittura un calo dell'1,1% dal 2011 al 2013. In ridimensionamento anche i prepensionamenti: oggi sono circa 295mila mentre nel 2003 sfioravano quota 400mila (-25%), con una diminuzione del 7%...

29 Luglio 2014

La spesa per gli asili comunali nel 2012 supera il miliardo di euro (Istat)

scritto da Luca Tremolada

Nell'anno scolastico 2012/2013 sono 152.849 i bambini di età tra zero e due anni iscritti agli asili nido comunali; altri 45.856 usufruiscono di asili nido privati convenzionati o con contributi da parte dei Comuni. Ammontano così a 198.705 gli utenti dell'offerta pubblica complessiva. Nel 2012 la spesa impegnata per gli asili nido è stata di circa 1 miliardo e 559 milioni di euro. Il 19,2% di tale spesa è rappresentato dalle quote pagate dalle famiglie, la restante a carico dei Comuni è stata di circa 1 miliardo e 259 milioni di euro. Qui l'articolo sul Sole 24 Ore online. Dati Istat 

29 Luglio 2014

I voucher prendono quota tra i giovani

scritto da Infodata

Apprendistato: -51%. Tempo indeterminato: -26%. Contratti a termine: -16%. Collaborazioni: -35%. Tutto nel giro di due anni. Tra tante spie rosse sulla cartina dell’occupazione giovanile, l’unico segnale positivo arriva dal lavoro accessorio: +142% nel biennio 2011-2013. Secondo l’elaborazione del Centro studi Datagiovani sull’archivio Inps, sono circa 9,7 i milioni di buoni incassati nel 2013 dagli under 30, per un totale di circa 500 euro a testa. I buoni, introdotti nel 2008, sono stati pensati per le attività stagionali, fra cui il peso maggiore è detenuto dalle attività turistiche e commerciali, dove gli under 30...