Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
politica

La mappa delle rotte commerciali più vulnerabili

Canale di Suez, Stretto di Bering, Canale di Panama e tutti gli altri. Visual capitalist utilizzando i servizi di mapping di Gis ha mappato i colli di bottiglia del trasporto marittimo misurando il rischio anche da un punto di vista geopolitico. La scelta è ispirata e utile dopo il paradossale incidente del canale di Suez  con la nave Ever Given che si è messa di traverso per una manovra sbagliata bloccando per giorni il traffico di merci (qui potete ripercorrere la cronaca sul Sole 24 Ore). Come sappiamo circa l’ 80% della merce globale viene spedita via mare. I “colli di bottiglia” indicati nella mappa sono passaggi stretti e strategici che collegano tra loro due aree più grandi.  Nonostante la loro praticità, questi punti vitali pongono diversi rischi:

  • Rischi strutturali : come dimostrato nel recente blocco del Canale di Suez , le navi possono schiantarsi lungo la riva di un canale se il passaggio è troppo stretto, causando ingorghi che possono durare per giorni.
  • Rischi geopolitici : a causa del traffico elevato, i punti di strozzatura sono particolarmente vulnerabili a blocchi o interruzioni deliberate durante i periodi di disordini politici.

 

Qu potete trovare le foto satellitari che mostrano l’ingorgo dei giorni scorsi.

Qui sotto invece la mappa in tempo reale del sito Marine Traffic. Si tratto di un progetto open che fornisce informazioni in tempo reale sui movimenti delle navi e sulla posizione attuale delle navi nei porti e nei porti.